Costanzo Sanna
Home Sa pastoredda La pastorella A Novaiorka A New York In prima linea Edizioni Iris Costanzo Sanna Gemelle Farineddas

 

Presentazione

 

 

Costanzo Sanna scrive romanzi e racconti. È laureato in lettere moderne, orientamento artistico (con una tesi di laurea sul gusto delle rovine in G. B. Piranesi) e insegna alle scuole medie, in provincia di Nuoro.
Si dedica anche alla pittura e ha effettuato mostre di oli e acrilici in Sardegna e nella penisola.

Costanzo. 28 anni

(foto di Gianni Nurachi)

Costanzo a 5 anni, a cavallo

con il padre Raffaele

 

 

Domos de ammentu (Le case della memoria) – Alla scoperta della lingua e delle tradizioni popolari di Dualchi, a c. di Costanzo Sanna, edizioni Iris, 2005

 

Costanzo a 10 anni, con il

padre e la sorella Chiara

Domos de ammentu è un libro bilingue di Costanzo Sanna, insegnante di lettere già autore di romanzi e di brevi racconti.

Il suo ultimo lavoro è un viaggio nella memoria di una piccola comunità, Dualchi, alla scoperta della lingua e delle tradizioni popolari. Frutto di quaranta interviste, la pubblicazione è una riflessione sul passato che non c’è più. “Tutto è registrato nella mente” dice un vecchio intervistato. Riemergono nelle testimonianze squarci di vita dimenticati: il lavoro nei campi incominciava quando si era ancora bambini, la scuola era un privilegio per pochi, le guerre e le feste, tanta sofferenza ma anche momenti di gioia. Le storie di una comunità si sviluppano come fossero racconti, quando i più grandi riprendono a parlare.
 

Tonino Oppes, Leggere, Tg3 Rai, 30 giugno 2006

Indirizzo di posta elettronica: ghene@tiscali.it

(L'email può essere inviata da qui se nel proprio computer è installato Microsoft Outlook o un altro programma di posta)

 

Costanzo. 14 anni.

Roma, Altare della Patria

(foto di Ampelio Crema)

 

Frammenti di articoli e servizi
 

Il volume è di 200 pagine, con sovraccoperta e fotografie. Il prezzo è di

€ 15.00.

Costanzo. 17 anni

 

Domos de ammentu

 

Storie di povertà, vissuta con dignità, profumo di pane fresco fatto a fatica alle prime ore dell’alba, profumo dell’olio dei frantoi. Storie di uomini attoniti, catapultati fuori da questa piccola parte di mondo dal gioco crudele della guerra, corse di cavalli e terribili storie di morti.
 

Pier Gavino Vacca, Tele Nova, dicembre 2005

 

Costanzo. 19 anni

 

Una testimonianza di un mondo silenzioso, fatta di lavoro, rinunce e tanta solidarietà. È quello delle case vecchie di Dualchi, che Costanzo Sanna ha immortalato per sempre.
 

Valeria Gianoglio, «La Nuova Sardegna», 16 gennaio 2006

 

Costanzo in meditazione tra i

resti di un monastero bizantino

(foto di Gianni Nurachi)

 

Costanzo. 20 anni.

La Maddalena

 

L’impostazione data da Costanzo Sanna a quest’opera risulta alquanto originale, giacché egli non racconta in terza persona quanto gli viene riferito, ma rende protagonisti in forma diretta gli stessi narratori, uomini e donne che, partendo dalla descrizione delle case in cui trascorsero la loro giovinezza, si abbandonano ai ricordi.
Ne viene fuori pertanto un quadro antropologico assai variegato, di estremo interesse.
 

Maria Contini, «L’Ortobene», 29 gennaio 2006

 

 

Costanzo. 2007

Costanzo. 23 anni

(foto di Gianni Nurachi)

Scaffale Sardo. Volumi di notevole interesse
Da Oliena al mondo: la scommessa della "Iris"


Nella Collana "Memoria e tradizione" sono da segnalare Preghiere e scongiuri della tradizione popolare sarda della stessa Dolores Turchi e Domos de ammentu, a cura di Costanzo Sanna.

Gianni Filippini, «L’Unione Sarda», 8 aprile 2006

 

Chiara, Costanzo, la madre Crocetta e Pasqualina in braccio

Costanzo. 17 anni                    (foto di Vanna Corda)

Quaranta interviste che diventano quaranta racconti, per nulla ripetitivi, dove sfila un’umanità assai variegata, che si esprime con termini oggi raramente usati.
La resa efficace di entrambi i codici linguistici denota da parte dell’autore padronanza di linguaggio e perfetto stile, ma anche impegno costante e autentica passione di narratore.

Luciana Martini, «Sardegna mediterranea», semestrale di cultura, aprile 2006

Costanzo e Sabrina in

una distesa di erba secca

 

Costanzo. 24 anni

Un’inchiesta-ricerca condotta da Costanzo Sanna attraverso oltre quaranta interviste ai vecchi dualchesi, raccolte e trascritte in sardo e tradotte poi in italiano, un chiaro e prezioso modo di preservare la nostra lingua.

Gianni Pititu, «L’Unione Sarda», 10 febbraio 2007

 

Costanzo. 24 anni

Costanzo(3 anni)

e il padre Raffaele

Citazioni dal libro.

«Il settimanale» - Rai 3 Sardegna, 3 novembre 2007

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Costanzo. 2008

Costanzo (21 anni) presso il

muro della chiesa campestre di Santa Cattolica invaso dall'edera

(foto di Gianni Nurachi)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

www.caseantichesardegna.it

 

 

Costanzo. Sponda del Tirso.

17 anni (foto di Vanna Corda)